NEWS

Nuovi Bandi, Incentivi ed Opportunità

CREAZIONE D'IMPRESA

Strumenti per la creazione di impresa

FORMAZIONE

Formazione Professionale e Continua

CONSULENZA

Consulenza Aziendale

Finanziamenti a fondo perduto fino a € 15.000 

La Regione Campania ha pubblicato il Bando Artigianato 2015 per finanziamenti a fondo perduto nella misura massima del 50%. Le domande ai contributi devono essere presentate a decorrere dal 16 marzo e fino al giorno 31 marzo 2015.

 La spesa riconosciuta ammissibile non può superare i € 15.000,00. Le risorse finanziarie pubbliche complessivamente disponibili sono pari a € 2.000.000,00.

SOGGETTI DESTINATARI

Possono presentare domanda di agevolazione le micro imprese artigiane, operanti in tutte le attività artigianali di produzione, individuate sulla base della classificazione delle attività economiche ATECO 2007.

Sono escluse dai finanziamenti le imprese operanti nei settori “sensibili” previsti dalle vigenti disposizioni comunitarie (siderurgico, industria carboniera, costruzioni navali, fibre sintetiche e industria automobilistica), nel settore dei trasporti, nel settore della produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

I soggetti sopra indicati alla data di presentazione della domanda, devono possedere i seguenti requisiti:

  • sede legale ed operativa nell’ambito del territorio della Regione Campania ed essere regolarmente iscritti all’Albo delle Imprese Artigiane di una delle C.C.I.A.A. regionali;
  • realizzare l’investimento in proprie unità produttive locali ubicate nel territorio della Regione Campania.
  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;
  • piena disponibilità dell’immobile nell’ambito del quale viene realizzata l’iniziativa (proprietà, locazione, uso, usufrutto, comodato, diritto di superficie, etc.);
  • possedere una situazione di regolarità contributiva;
  • operare nel rispetto delle vigenti normative in materia di edilizia ed urbanistica, in materia di tutela ambientale, sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro, delle normative per le pari opportunità tra uomo e donna e delle disposizioni in materia di contrattazione collettiva nazionale e territoriale del lavoro;
  • non essere stati destinatari di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni pubbliche per fatti gravi imputabili all’impresa, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce;
  • essere in regola con la disciplina antiriciclaggio di cui al D.Lgs. n. 231/2007 e s.m.i.;

SETTORI AMMISSIBILI

Le spese devono essere funzionali alle finalità del programma di spesa e commisurate allo svolgimento dell’attività ammissibile. Sono ammesse al finanziamento soltanto le spese, al netto dell’IVA, sostenute a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di agevolazione.

Risultano ammissibili le spese relative all’acquisto di immobilizzazioni materiali ed immateriali.

Tali spese includono le seguenti macrovoci:

A. Immobilizzazioni materiali: Impianti, macchinari ed attrezzature, mezzi di trasporto strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività.

B. Immobilizzazioni immateriali: software finalizzati alla gestione dell’impresa ed al commercio elettronico, siti web, adesioni a sistemi di certificazione. 

MODALITA’ ATTUATIVE DEL BANDO

Il Bando sarà attuato secondo le seguenti fasi:

- presentazione della domanda;

- istruttoria e valutazione delle domande di agevolazione;

- approvazione graduatoria;

- assegnazione dei contributi.

L’impresa che svolge la propria attività in più unità operative potrà presentare, pena l’esclusione, una sola domanda di agevolazione

APPROVAZIONE ED ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI

L’Amministrazione Regionale, a seguito della valutazione e dell’attribuzione del punteggio (max 60 punti) a ciascuna iniziativa, pervenuta esclusivamente in modalità telematica, entro 15 giorni dal termine di chiusura del bando, stilerà la graduatoria provvisoria delle iniziative valutate ammissibili ed idonee.

 INDICATORI